Search

Chi sono

Annamaria Atturo / Chi sono

Foto Daniel Kevorkian, Feltrosa 2010

BIOGRAFIA
Annamaria Atturo | Fiber Art

“La mia sensibilità per l’Arte Tessile mi ha sempre avvicinata al mondo di mia madre e di mia zia, insegnanti di laboratorio tessitura negli Istituti Statali d’Arte, di mia nonna e zia sarte, ai loro racconti della bisnonna che lavorava alla filanda, al ricordo della zia Luisa allieva del laboratorio Bracci.”

Nata a Fano nel 1973, sono diplomata “Maestra d’Arte” in Arte del Tessuto all’Istituto Statale d’Arte di Anzio (RM) e nel 1992 conseguo la Maturità Artistica in “Arte Grafica” alla “Scuola del Libro” Istituto Statale d’Arte di Urbino. Ho frequentato alcuni anni l’Accademia di Belle Arti di Roma e Urbino.

Vai al portfolio

Così scrive, di lei, Giovanni Pelosi in occasione della mostra “Sul filo del Punto Fano tra arte e memoria” tenuta al Palazzo Bracci Pagani a Fano PU:

“L’impianto dell’Atturo non è quello dell’artista tesa a esaltare il proprio lavoro, anzi non vi è in lei la certezza, tanto meno la convinzione di aver raggiunto tecniche e livelli espressivi di alto valore e significato perché le immagini, che si formano nella sua mente, la pongono in continue sfide con un tempo come il nostro che, come scrive non appartiene più allo spirito e ai ritmi del presente.

Non ci introduce per tanto subito a cogliere il ritmo cadenzato del suo ago, il lento costruirsi dell’opera, ma con delicatezza ci accompagna nel suo mondo interiore, nel suo ricco patrimonio di memorie antiche in cui si rivivono i racconti delle figure femminili della sua famiglia che avevano conosciuto il “Punto Fano” e che si fondono con la tensione del filo di lenza che da bambina con il padre gettava nel mare.

Non  vi è con ciò nell’artista nostalgia del passato, ma una delicata rievocazione; sa infatti che non possono ritornare quei gesti lontani e allora lascia che il filo scivoli via silenziosamente tra le sue dita ed è lui che si muove con agilità e sicurezza quasi a guidarla, ma non per bloccare con i suoi passaggi il tempo, ma per farlo rivivere con accenti nuovi.

La sua tensione è volta a cercare quel gesto, quell’unico gesto che fa sì che il ricamo diventi un’arte nobile in cui si fonde l’armonia, è ancora lei che scrive, tra materia e astrazione del sentimento. La sua contaminazione del “Punto Fano” con altre tecniche e punti di ricamo porta l’Atturo a sperimentazioni innovative che non fissano definitive mete, anzi lasciano a chi ad esse si vuol affidare squarci di bellezza mai raggiunti.”

Realizza contaminazioni creative risultato di ispirazioni provenienti da antiche manifatture quali la tessitura manuale, la lavorazione del feltro e il ricamo a mano. Alcuni suoi lavori sono stati esposti in concorsi nazionali ed internazionali per la promozione della Fiber Art come mezzo espressivo dell’Arte Contemporanea.

“La mia è un’antica manualità. Le possibilità poetiche, di un materiale arcaico come la fibra, in tutte le sue infinite forme si contamina con il contemporaneo. In alcuni miei lavori ho ricamato delle impronte di mani, mi sono ispirata a quelle presenti nelle pitture rupestri dell’arte preistorica. Ho riadattato la rappresentazione di un gesto istintivo, simbolo della necessità dell’uomo di lasciare un segno di sé attraverso l’uso delle proprie mani.

Nei miei lavori “Mani senza acqua”,”Disparità crescenti” e “Ognuno di noi” le impronte diventano metafora di una condizione umana, questi tre lavori sono stati esposti in tre importanti eventi espositivi:

2010 – Il Clima sta cambiando, Concorso Internazionale Itinerante d’Arte Tessile Contemporanea, Museo del Tessuto, ex fabbrica Campolmi, Prato (FI);

2011 – “Shingle22j”, Concorso Internazionale ECOARTE, Biennale d’Arte Contemporanea, Museo Archeologico Villa Adele, Anzio (Roma);

2011- Woven world – The 5 Continents, Centro Culturale di Peruwelz, partner dell’evento nell’ambito della 7^ Triennale Internazionale d’Arte Tessile Contemporanea di Tournai, Belgio.”

EVENTI ESPOSITIVI

ANNO 2018

– Volta e Rivolta, Galleria Elettra, 13 maggio – 28 luglio 2018, Sant’anna del Furlo 30, Fossombrone PU, Marche. Esposizione collettiva; 

– Tramanda-Il Filo dell’Arte Contemporanea,  Imbiancheria del Vajro, dal 19 maggio al 1 luglio 2018, via Imbiancheria 12, Chieri TO. Concorso Internazionale d’Arte Tessile;

 Nero, IX edizione di Land Art al Furlo, Parco delle Sculture – Galleria Elettra, 25 agosto – 23 settembre 2018, Sant’Anna del Furlo Fossombrone PU. Concorso internazionale; 

 

ANNO 2017

– Ethno, 10th Internetional Biennial of Textile Miniatures, Vilnius, Gallery ARKA, november 14 – december 9, Lituania, 2017. Esposizione collettiva.

–  Sul filo del Punto Fano tra arte e memoria, Palazzo Bracci Pagani, Fano (PU). Dal 23 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017. Esposizione personale;

Gift Worrks, International Exhibition, Kedainia, Janina Monkute-Marks Museum-Gallery, 28 luglio/09 settembre, Lituania, 2017. Esposizione collettiva;

 

 

ANNO 2016

– Sul filo del Punto Fano tra arte e memoria, Palazzo Bracci Pagani, Fano (PU). Dal 23 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017. Esposizione personale;
– ART EXHIBITION, from Janina Monkute-Marks Museum-Gallery Collection, Klaipeda Gallery, Klaipeda, Lituania. Esposizione collettiva itinerante.

ANNO 2012

– TOUCHE, mostra d’arte applicata contemporanea, Chiesa di Santa Marta, Ivrea (TO), a cura di Trend & Tradition in collaborazione con il club Rotaract di Ivrea.Esposizione collettiva.
– Mostra internazionale d’arte tessile SMALL SIZE WORKS – Fiber Art from Asia and Europe, Janina Monkute-Marks Museum, Lituania, dal 13 aprile al 26 maggio 2012. Curatrici della mostra le artiste Erny Piret e Kakuko Ishii. Esposizione collettiva.

ANNO 2011

– The climate is changing, Concorso Internazionale d’Arte Tessile Contemporanea, Landmark Arts Centre, Ferry Road, Teddington, Londra.
– Woven world – The 5 Continents, Centro Culturale di Peruwelz, partner dell’evento nell’ambito della 7^ Triennale Internazionale d’Arte Tessile Contemporanea di Tournai, Belgio.
– “Shingle22j”, Concorso Internazionale ECOARTE, Biennale d’Arte Contemporanea, Museo Archeologico Villa Adele, Anzio (Roma);
– Trame a Corte, ” 2011 anno internazionale della Chimica, antichi simboli usati da alchimia e filosofia, da Galeno ad Ippocrate, magia di linee cariche di significati”, 8a edizione Concorso Internazionale di Arazzo a telaio e Fiber Art, Monastero di S. Giovanni, Parma.
– The climate is changing, Concorso Internazionale Itinerante d’Arte Tessile Contemporanea, The North light gallery, Huddersfield, West Yorkshire (UK);

ANNO 2010

– Il Clima sta cambiando, Concorso Internazionale Itinerante d’Arte Tessile Contemporanea, Museo del Tessuto, ex fabbrica Campolmi, Prato (FI); oltre a differenti sedi dal 2011 al 2012 in Germania e Regno Unito;
– The climate is changing, Zentrum Historisches, Wuppertal, Germania;
– The climate is changing, Holzhof, Gottinga, Germania;
– The climate is changing, Neue Residenz, Halle, Germania;
– The climate is changing, Japanisches Palais, Dresda, Germania;
– The climate is changing, Pfalzmuseum, Forchheim, Germania;
– Punto d’Incontro, Collettiva a tre, Pescheria Vecchia, Este (Padova).

ANNO 2009

– Segni e Forme, Collettiva a due, Museo Emilio Greco, Sabaudia (Latina);
– Ars Filo, Fiera Campionaria, Pordenone;
– 18^ Vetrina dell’Artigianato Artistico, Palazzo Fiumi Sermattei, Genga (Ancona);
– 22^ Mostra mercato Regionale dell’Artigianato, Pinacoteca Civica, Fabriano (Ancona).

ANNO 2008

– Rifrazioni, Rassegna Internazionale di Arti Performative Visive e Musicali – Trascorsi del Contemporaneo, Forte Sangallo, Nettuno (Roma);
– 17° Vetrina dell’Artigianato Artistico, Palazzo Fiumi Sermattei, Genga (Ancona);
– 21° Mostra mercato Regionale dell’Artigianato, Pinacoteca Civica, Fabriano(Ancona).

ANNO 2007

– Premio Valcellina, Concorso Internazionale d’Arte Tessile Contemporanea, Coricama, Maniago (Pordenone);
– Tessere con arte, Trecce&Intrecci, Isola del Piano (Pesaro-Urbino).

ANNO 2004

– Trame d’Autore, 4° Biennale Internazionale di Fiber Art, Imbiancheria del Vajro, Chieri (Torino);
– Fili da torcere … le fibre che vestono e colorano l’uomo, Trecce&Intrecci, Isola del Piano (Pesaro-Urbino).

ANNO 2003

– La tela vissuta – intrecci reali, intrecci simbolici, Trecce&Itrecci, Isola del Piano (Pesaro-Urbino).

ANNO 2001

– Premio Valcellina, Concorso Nazionale d’Arte Tessile Contemporanea, ex Filanda, Maniago (Pordenone).

ANNO 2008 – PERSONALI

Arazzi e Sculture Tessili, Forte Sangallo, Nettuno (Roma).

ANNO 2005 – PERSONALI

Arazzi e Sculture Tessili, Rai 3 TgR Marche, Villa Federici, Serrungarina (Pesaro-Urbino).

CATALOGHI